Settimana n. 16: pensiamo ai cassetti!

cassetti organizzatiI cassetti sono stati una delle prime cose che ho affrontato, quando ho deciso di dotarmi di un (nuovo) metodo per tenere la casa in ordine. Col tempo ho capito perchè amassi tanto, da sempre, scatole, scatoline e cassetti… perchè lì si chiude tutto, e quel che è chiuso non esce… e non si vede. Finchè questi cassetti o queste scatole non vengono aperti, ovviamente.

Bene, piano piano ho eliminato un numero impressionante di scatole e ho quasi svuotato i cassetti. Rimane la cassettiera dell’intimo, di cui parlavo nel post precedente. E’ una cassettiera piccola, ma funzionale… peccato sia strapiena

Ho una cartella su Pinterest dedicata proprio ad armadi e cassetti: qui ho selezionato una serie di soluzioni che trovo molto interessanti, e che vorrei proprio utilizzare nei miei spazi, vi mostro alcune idee (cliccando sulla didascalia si accede ai rispettivi link)

Imagemagliette nella scatola

Imagecalzini ripiegati

Imagedivisori per cianfrusaglie

Imagesistemazione piccoli oggetti personali

Image

cassetto dell’intimo

e presto le foto della mia cassettiera!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in 52 settimane, organizzazione domestica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Settimana n. 16: pensiamo ai cassetti!

  1. mirella ha detto:

    Ciao cara, non so il tuo nome ma……siamo praticamente sorelle.
    Comincio però dall’inizio. 25 gennaio 2014. Sabato, bella giornata di sole, figlia a scuola, marito via con 2 amici per il solito giro foto-gastronomico, decido di portar fuori il cane. C’è un’area recintata, vicino casa dei miei genitori, dove i cani possono scorrazzare liberamente. Mentre il cane si sfogava potevo farmi raggiungere dai miei vecchietti e avrei visto anche loro, con buona pace dei miei sensi di colpa per andare così poco a trovarli. Mattina splendida, cane libero, genitori felici di vedermi. Rimetto il cane in auto, stivali infangati in una busta e torno a casa per preparare il pranzo. Sul vialetto di casa il mio golden (cucciolo di 8 mesi, peso 35 chili) mi avvolge le gambe con il guinzaglio e decide di partire al galoppo verso il cancello di casa. Risultato: io a gambe all’aria e polso fratturato.Tu dirai: che mi frega??? Beh, col braccio ingessato, soprattutto i primi giorni, mica si può fare molto, così mi sono messa a navigare un po’ e trovo il tuo blog. Sono io, continuavo a dire mentre leggevo. Il cassetto dei mestoli è il mio!!!! E così passo dopo passo ho conosciuto FLAYLADY, mi sono iscritta, il mio lavello brilla, la mia casa è abbastanza in ordine, e procedo faticosamente tenendo i bagni puliti anche con un braccio solo.

    • Oh Mirella! Io mi chiamo Anna e sono felicissima quando ritrovo queste sorelline che mi fanno sentire meno sola! Mi spiace molto per il tuo braccio, ma a volte dietro ad un incidente scopriamo un qualche significato positivo che ci aiuta a migliorarci. So che avresti fatto volentieri a meno del gesso, ma sicuramente dopo quest’esperienza sarai una persona diversa… e meno sola, visto che ci siamo ritrovate 🙂 In bocca al lupo, e torna a trovarmi! Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...