Ben organizzarsi per vivere slow

vivere slowSembra un ossimoro, il titolo del mio post. E invece è l’unico modo che abbia trovato per riuscire a svolgere i doveri gustandomi i piaceri. Il segreto sta nello svolgere il più rapidamente e concretamente possibile le cose che vanno fatte, in modo da potersi poi dedicare al resto. Detta così sembra semplice e banale, io però ci sono arrivata dopo un bel po’ di tentativi (anche perchè ho capito da poco di aver bisogno della lentezza) e vi confesso che non gestico ancora alla perfezione la tecnica. Ma il tempo mi aiuterà 🙂

Come ben sapete, la mia giornata è impostata sulle routines di FlyLady. Non sono una seguace ultra-ortodossa, di tanto in tanto baro sulle cose da fare, ci sono giorni in cui la casa è impeccabile ed altri in cui sembra posseduta da demoni del disordine… Non importa, non importa. Sono riuscita a stendere un insieme di punti che voglio condividere con voi, premettendo però che funzionano a patto di essere costanti… perchè l’organizzazione, lo sapete, non va d’accordo con l’improvvisazione!

  • la prima regola è non essere perfezionisti. Le giornate hanno da sempre, e per sempre, 24 ore e per trovare del tempo per sè bisogna necessariamente tagliare da qualche altra parte;
  • stendere una lista di cose da fare (che si segua o no FlyLady), e consiglio comunque di snellirla il più possibile —> questo post potrebbe essere utile!
  • usare un timer, e non bisogna essere di manica larga. Pochi minuti per ogni cosa, e quei pochi vanno sfruttati al massimo: bandire le distrazioni, quindi, ed essere concentrati sull’obiettivo!
  • suddividere il più possibile le faccende fra i membri della famiglia, e far rispettare gli impegni (delegare, sempre e comunque!);
  • pianificare i pasti e la spesa per risparmiare molto tempo e dedicare meno pensieri a queste incombenze (che magari a voi piacciono, a me personalmente no, per nulla);
  • riporre sempre al proprio posto ciò che si usa (era da tanto che non lo dicevo, eh?! eppure è stata una delle regole più importanti che ho imparato per riuscire ad organizzarmi!)
  • io prevedo in anticipo in quali giorni della settimana potrò fermarmi più a lungo al lavoro: in tutti gli altri esco puntuale perchè ho scoperto di essere più efficiente e produttiva quando seguo rigorosamente l’agenda (e mi stanco molto meno!).

Ecco, tutto quel che ho scritto qui sopra mi consente di arrivare alla fine della giornata senza sclerare e senza tralasciare cose importanti. Ovviamente ci riesco anche perchè ho abbassato di molto le mie pretese, ma il punto fondamentale che vorrei condividere è che proprio perchè gestisco al meglio il tempo, riesco a trovare del tempo per me e per quel che mi interessa.

Troppo a lungo ho rinunciato a qualcosa perchè ero stanca, in ritardo, me ne dimenticavo, e così via… ma poi, a ben pensarci, quanto tempo avevo sprecato in cose di nessuna importanza nè gratificazione? Ecco, io ho tagliato lì. Anche se non vado mai su fb e non mi butto davanti alla tv (che del resto non ho) ho infiniti modi per sprecare l’unica vera risorsa non rinnovabile: e, lo confesso, ho ancora dei margini di miglioramento enormi. Credo sia veramente necessario che io inizi a seguire il consiglio di Babauta per disconnettermi il più possibile… ché internet regala molto, ma è cronofago da morire…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in flylady, organizzazione domestica, riflessioni e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ben organizzarsi per vivere slow

  1. ideepensharing ha detto:

    Un buon riassunto per una buona organizzazione. La regola più importante che mi ha insegnato Marie Kondo è proprio rimettere ogni cosa al suo posto subito, devo ammettere che è la base dell’ordine. Sto iniziando anch’io a usare il timer per sbrigare alcune faccende soprattutto quelle in cui so di perdermi. Buona giornata!

  2. claudia ha detto:

    grazie per gli spunti, io devo lavorare ancora molto sul rimettere a posto le cose, e oltre a me devo imparare a farlo applicare anche ai miei uomini di casa, e questa sarà sicuramente la parte più difficile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...