Lost in translation

voodoo dollMi sono ricordata, in queste settimane, che l’inizio dell’anno è generalmente un periodo faticoso per me: stento a riprendere le routines dopo le vacanze natalizie, pago il freddo e la poca luce, e mi sento più stanca e vulnerabile del solito. Questa volta è andata peggio, ero immersa in pensieri e preoccupazioni familiari e poi mi sono ritrovata in mezzo a un imprevisto regolamento di conti aziendale (non a colpi di lupara, ma di demansionamenti e trasferimenti) e -meno razionale di quanto mi sia solito- non ho gestito benissimo la situazione.

Il blog è rimasto a dormire, nel frattempo, ed è stato un bene, perchè avrei dovuto scrivere di impegni trascurati e pulizie frettolose, vestiti buttati alla rinfusa, libri e  scartoffie accumulati un po’ ovunque (e non vi parlo -ma vi lascio immaginare- di che schifezze mi son nutrita!).

Ma tutto passa, per fortuna. Non si può continuare a tenere il muso, al lavoro, anche quando ci sarebbe la voglia di usare un lanciafiamme contro qualcuno. Perdonare no, dimenticare nemmeno, ignorare i problemi manco a parlarne, ma si cerca di ricostruire, e bisogna necessariamente essere ottimisti e propositivi. Si va avanti, le giornate si allungano, ritorna -piano piano, ma è comunque un ritorno- la voglia di fare progetti e di aprirsi agli altri: ecco perchè mi sono imposta, malgrado l’ora, di scrivere assolutamente un post questa sera.

Sono tornata, era giusto dirvelo adesso 🙂

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in riflessioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Lost in translation

  1. Laura A. ha detto:

    Anna, evidentemente abbiamo le “antenne” perché ieri mattina ti pensavo molto chiedendomi che fine avessi fatto, troppo troppo tempo senza blog… Per ora ti lascio un saluto veloce e un abbraccione, bentornata di cuore! I dettagli più in là… 😉
    💗

    • …per ora gestiamo anche la bronchite del coniuge, ovviamente convinto che il suo caso sia destinato a complicarsi fino all’inevitabile decesso… quanta pazienza, proprio in un momento della mia vita in cui penso di esserne del tutto priva!!! 🙂

  2. claudia ha detto:

    bentornata, sentivamo tutte la tua mancanza! diciamo che il blog era momentaneamente in letargo, dai! 😀

  3. La Primavera, che grande risveglio! 🙂

    Ciao, Fior

  4. mariarita sacchi ha detto:

    giusto in tempo per le pulizie di primavera eh? scherzi a parte bentornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...