Ripresa a passi lenti, alla ricerca di un equilibrio

rasantes kriechtierDall’ultimo post della settimana scorsa, quello che segnava il risveglio, io ho avuto l’influenza e il coniuge la laringite (o era tracheite? non ricordo, ma ovviamente ha rischiato la morte anche in quest’occasione... 😀 ). Per alcuni giorni ho messo da parte casa, lavoro e impegni inderogabili di qualsiasi natura, perchè quando non riesci ad alzarti non hai tante alternative. Ma sapete una cosa? casa, lavoro e vita quotidiana sono andati avanti lo stesso, anche senza i miei affanni. Lezione da ricordare…

Domani rientrerò al lavoro e approfitto di questa domenica grigia e umida -finalmente non piove e non nevica, ma certo non invoglia a uscire!- per riprendere in mano i fili interrotti: quante cose ho trascurato, ultimamente?

Ho ripreso a creare gioielli… e questo è positivo, perchè mi rilassa, mi piace e mi dà soddisfazione… ma crea disordine, e ruba tempo ad altro. Vorrei cercare di stabilire una vera e consolidata routine nella gestione di spazio, tempo ed energie, in modo che il mio hobby sia solo gratificazione, e non fonte di sensi di colpa. Lo so che non è facile, ma è fondamentale per me riuscirci… perchè ci sono già passata, e so che la passione per quello che faccio diventa sempre più forte, fino a mettere il resto in secondo piano… e chi ha letto l’inizio di questo blog sa che non ho nessuna, ma proprio nessuna voglia di correre questo rischio.

Devo conciliare ordine e creatività avendo poco tempo e poco spazio. E’ una sfida… e ho fatto troppi acquisti a tema, ultimamente, per potermi permettere di perderla 😉

(e perchè stavolta la foto è così grande? capirò mai i misteri di WordPress?)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in organizzazione domestica, quello che non capisco, riflessioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ripresa a passi lenti, alla ricerca di un equilibrio

  1. mariarita sacchi ha detto:

    posso fare un pò d’ironia sulle malattie del mariti? su internet circola la notizia che sarà messo in vendita un termometro per soli uomini: a 37,1° si metterà in diretto contatto con il 118 ciao ciao

  2. claudia ha detto:

    anch’io derivo da una settimana di influenza che mi ha lasciata a livelli di straccio da pavimenti….quest’anno è micidiale!
    ma tiriamoci su: le giornate si allungano, la voglia di fare aumenta, sì, bisogna trovare delle routine che aiutino ma anche lasciare un po’ di libero sfogo alla creatività! dai che sarà una primavera bellissima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...